L'inefficienza per le aziende risiede nei rapporti di lavoro







Gli studi continuano a mostrare che la più grande fonte di inefficienza per le aziende risiede nei rapporti di lavoro.

  • I dipendenti trascorrono in media 12 giorni all’anno lamentandosi di qualcosa che non va in azienda criticando in modo distruttivo e non costruttivo. (CIPD 2017)
  • I datori di lavoro in genere spendono un totale di 13 giornate l’anno del loro tempo per gestire i litigi tra i loro dipendenti
  • Solo il 30% delle persone sono attivamente impegnati sul loro posto di  lavoro
  • L’80% delle persone lascia il posto di lavoro a causa dei problemi di relazione e la maggior parte di essi sono rappresentati da conflitti con il loro diretto superiore. (Saratoga Institute)
  • I dirigenti/manager di solito perdono il 25-30% della loro giornata ad occuparsi di inutili conflitti, discussioni e incomprensioni tra i loro riporti diretti senza raggiungere il più delle volte delle soluzioni accettabili
  • Solo il 30% delle persone si fida dei loro capi e diretti superiori
  • Due terzi del personale si sente sottovalutato sul proprio posto di lavoro e valutato male le poche volte che viene effettivamente valutato

Se quindi l’inefficienza per le aziende risiede nei rapporti di lavoro allora necessitano di un nuovo approccio che preveda:

  • trasformare piuttosto che informare: le informazioni sono a volte del tutto inutili se non opportunamente agganciate ad un sistema di crescita delle performance individuali e di gruppo
  • promuovere l’autogestione delle mansioni assegnate
  • lasciare autonomia operativa
  • orientare al futuro i propri dipendenti sia per loro stessi che per l’azienda
  • crea rapporti di collaborazione veri e duraturi nel tempo